Il sonno stimola da sempre la fantasia dell'uomo. A volte è stato paragonato alla morte e nella mitologia il dio del sonno era fratello del dio della morte, figli della dea della notte.

Il sonno condiziona la veglia ma anche la veglia ha una forte influenza sul sonno. Sono collegati come una stretta di mano. Il sonno è lo specchio della veglia e la veglia lo specchio del sonno. Per ottenere un buon equilibrio fra questi due stati fisiologici, è importante prenderci cura del sonno e della veglia contemporaneamente, perché difficilmente raggiungiamo il senso di benessere fisico e mentale se li trattiamo come due cose separate.

Il sonno non è qualcosa di statico e sempre uguale ma si evolve durante la vita intera. Per esempio è importante sapere che il sonno del neonato è completamente diverso da quello di un bambino più grandicello e quello a sua volta è diverso dal sonno di un giovane adulto. Ma l'evoluzione del sonno non si ferma lì. In alcuni casi già a partire dai 40 anni il sonno cambia e a 60 anni ha caratteristiche diverse da quello di un giovane adulto. Compaiono numerosi risvegli e scompare del tutto lo stadio più profondo del sonno NON-REM.

Il tema principale di questo sito è, almeno per il momento, la situazione in cui si trovano i genitori di bambini piccoli perché penso che la comprensione delle caratteristiche del sonno dei bambini e dei loro bisogni fisiologici e psicologici sia il primo e più importante passo per riuscire ad affrontare quelle ore della giornata che per il bambino rappresentano ca. la metà della loro vita - le ore dedicate al sonno.

Purtroppo non funzionano ancora tutti i link che si trovano in fondo a questa pagina. Sto preparando i testi e le pagine e quando saranno pronti attiverò i relativi link. Al momento è tutto ancora provvisorio, ma alcuni link sono già in funzione (anche se il materiale che si trova è ancora a livello di introduzione ai vari temi.

Se vuoi consigliare questo sito ad altri per eMail clicca qui





checosa latte ninnenanne
sids compagnia morte sognare


www.fatelananna.it © 2005 - 2013 di Ulrike Schmidleithner